Ancora prive di Culiani e con Lestini a mezzo servizio, le neroverdi lottano per più di due ore e mezza, strappando un punto sul campo della capolista (25-20, 29-31, 25-22, 20-25, 15-8). Giorgio Nibbio: «Faccio i complimenti alle nostre ragazze, oggi hanno dato veramente tutto. Finalmente bene anche nel muro-difesa. Contro Orsogna ci aspetta un derby-salvezza».

Chieti, 16/12/2019 – Considerando le assenze e i tanti problemi extra-campo che hanno colpito la Connetti.it in questa prima parte di stagione, l’idea di tornare a casa con un punto dalla trasferta di Cerignola, contro la capolista a punteggio pieno che aveva perso solo tre set sul suo cammino, poteva sembrare il classico risultato sul quale mettere la firma. Eppure, c’era il giusto ottimismo, la convinzione che la squadra stesse crescendo dopo il blackout di Isernia, e la partita di ieri sera non ha fatto che confermare questa impressione. Peccato per un primo set perso sul più bello e per un tie-break in cui si è pagata la fatica fisica e mentale, ma le neroverdi hanno dato grande battaglia, vincendo ai vantaggi un secondo set infinito (29-31) e reagendo da grande squadra dopo il terzo set perso (25-22), con un’ottima quarta frazione (20-25). Era ancora assente Michela Culiani, mentre Monica Lestini ha dato il suo contributo solo in ricezione. 22 punti per Sara Gotti, 19 per Ilaria D’Angelo (con 4 ace), 18 per una scatenata Simona Galiero (con 8 muri vincenti e il 71% in attacco), 16 per una sempre solida Alice Di Tonto. Dall’altro lato, sugli scudi Astarita, autrice di 23 punti, seguita dai 17 di Neriotti e dai 15 di Morone.

«Sono molto soddisfatto della prestazione della squadra – questo il commento di Giorgio Nibbio –. Giocavamo sul campo della capolista, una squadra a punteggio pieno e che dunque non aveva mai lasciato punti per strada, per di più noi avevamo gli infortuni che sappiamo. Abbiamo dato battaglia, peccato per quel quinto set in cui potevamo giocarcela meglio, ma a quel punto le nostre ragazze avevano davvero dato tutto. Faccio i complimenti a tutte loro, perché hanno messo in campo tutto quello che avevano. Dal punto di vista tecnico, finalmente abbiamo prevalso nettamente a muro (16 per noi, contro i 10 di Cerignola), e contro una squadra che solitamente surclassa le avversarie in questo fondamentale. Abbiamo toccato tanti palloni, il che ci ha permesso di essere letali nei contrattacchi. In generale, possiamo essere soddisfatti del nostro muro-difesa».

Il pensiero va già al derby con Orsogna della prossima settimana: «È inutile nascondersi, guardando la classifica ci rendiamo conto che possiamo guardare verso l’alto, ma che dobbiamo anche guardarci alle spalle. Quello con Orsogna sarà un derby-salvezza e, quindi, ancora più delicato. In questo momento di oggettiva difficoltà dobbiamo pensare partita per partita, senza fare troppi calcoli e dando il massimo. Poi ci sarà la sosta e, certamente, arriveranno tempi migliori e più fortunati».

Ares FLV Cerignola: Bellapianta 1, Gambardella n.e., Dell’Ermo 7, Astarita 23, Muzi 5, Palladino n.e., Neriotti 17, Losciale n.e., Martilotti 9, Pisano, Di Schiena n.e., Morone 15. All. Marco Breviglieri.

Connetti.it Chieti: Gotti 22, Ricchiuti, Culiani n.e., Maiezza, Torrese (L), Di Tonto 16, Spadoni 7, D’Angelo 19, Galiero 18, Rocchio n.e., Giroldi (C) 1, Micheletto n.e., Lestini. All.: Giorgio Nibbio.

FORZA CONNETTI.IT!!!

Categorie: PALLAVOLO