Per il quarto anno consecutivo, la Pallavolo Teatina disputerà l’ultima gara dell’anno contro la Virtus Orsogna. Si gioca ancora al PalaTricalle (fischio d’inizio domani, ore 17). Simona Galiero: «Stiamo lavorando tanto, vogliamo avere conferme della nostra crescita delle ultime settimane».

Chieti, 20/12/2019 – Un’incredibile casualità, ma forse anche un segno del destino. La Pallavolo Teatina si giocherà l’ultima gara del 2019 contro la squadra che ha avuto un cammino parallelo al suo e che ha conteso fino all’ultimo alle neroverdi la promozione in serie B1. Dopo il trionfo del campionato vinto, che rende comunque il 2019 un anno da incorniciare per la Pallavolo Teatina, è iniziato un cammino nuovo, con le neroverdi che, da neopromosse, si stanno scontrando con le difficoltà di un campionato di categoria superiore. Proprio come Orsogna, però, le ragazze di Giorgio Nibbio stanno lottando, settimana dopo settimana, nonostante problemi di varia natura, e chiuderanno l’anno proprio contro quella che è stata la grande avversaria del 2019.

A Cerignola, la Connetti.it ha perso, ma ha raccolto comunque un punto prezioso per la classifica. Soprattutto, ha mostrato incoraggianti segnali di crescita, giocandosela fino all’ultimo con la capolista e potendo coltivare, anzi, più di un rammarico per come è finita la partita. Lo conferma anche una delle migliori in campo, Simona Galiero:

«Nonostante la sconfitta finale, seppure al tie-break, mi sento di dire che siamo soddisfatte della prestazione di squadra offerta a Cerignola. È stata una grande risposta di carattere alle circostanze che da mesi ci troviamo ad affrontare e ai risultati negativi delle ultime partite. Abbiamo giocato da squadra, tenendo su un ottimo ritmo e non subendo psicologicamente l’errore, come invece era successo nelle ultime giornate. Ci siamo fatte forza unendoci e comportandoci da grande gruppo. Personalmente sono soddisfatta della mia prestazione, ma anche quella deriva da un gran lavoro di squadra che in queste settimane stiamo realizzando in palestra, cercando di superare i nostri limiti».

Guardando alla partita di Orsogna, il pensiero si divide a metà, tra passato e presente: «L’ultima volta che abbiamo affrontato Orsogna fu in occasione di quel 2-3 che valse la B1, davvero una partita indimenticabile! Io rientravo dall’infortunio dopo un mese e quindi ero in campo più mentalmente che fisicamente, ma è così poi che si vincono certe partite. Giocammo da vera squadra e portammo a casa quei due preziosissimi punti! Stavolta, ovviamente, proveremo ad uscire dal campo con punteggio pieno, giocando con la stessa grinta di quel giorno. Dovremo inoltre cercare conferma dei nostri progressi delle ultime settimane.A prescindere dal fatto che sia un derby, anche parecchio sentito, noi stiamo lavorando tanto su noi stesse e quindi è importante che certe cose viste domenica scorsa a Cerignola si ripropongano, magari ancora meglio, nella prossima partita, soprattutto considerando che seguirà un periodo di sosta abbastanza lungo che ci darà modo di lavorare con più tranquillità. Abbiamo bisogno di una conferma sul campo, al di là di quello che dice la classifica e della nostra attuale posizione».

FORZA CONNETTI.IT!!!

Categorie: PALLAVOLO